venerdì 15 novembre 2013

Un gattino morbidoso

La storia di questo gattino, parte dal giorno in cui l'ho trovato in cascina insieme alla sua mamma e ai suoi fratellini e ho deciso di "prenderli in gruppo" e cercare una famiglia per tutti.

Era biondino rossino, cosi coccoloso da tenere in braccio che se non ti innamori di un gattino cosi sei una roccia.

Il giorno stesso che li ho trovati, ho scattato una foto e ho messo l'annuncio "regalo gattini" su internet.

Avevamo gia un gatto di un anno e con l'imminente trasloco in Svezia non era nei miei piani di adottarne un altro, ma il biondino ha deciso di infilarsi tra le travi di un tetto, sotto le tegole nel sole di giugno, e rischiare di morire.
In quel momento avrei scardinato il tetto con le mie mani, e ci ho anche provato per un po senza riuscirci perchè i pezzi erano inchiodati e le lamiere troppo pesanti, e nel panico e nel pianto ho preso la mamma gatta l'ho avvicinata a dove pensavo il gattino potesse uscire.
L'ha salvato!
Piangevo come forse ho fatto poche volte nella mia vita, e ho capito che quel gattino una famiglia l'aveva gia trovata.



Abbiamo deciso di chiamarlo Frodo, per la sua innata capacità di infilarsi nei guai.

















2 commenti:

Mercoledi Addams ha detto...

meraviglioso, quindi è in Svezia con voi?

Betty ha detto...

Siii :) dopo vaccinazioni, documenti sanitari, gatto-passaporto e microchip abbiamo fatto viaggiare anche lui in aereo :))

ShareThis

LinkWithin