lunedì 9 giugno 2014

Le mezze stagioni esistono eccome

Dunque se ti trasferisci in Svezia dall'Italia, una delle cose diversissime che incontri durante il primo anno è la primavera. Quando pensi alla primavera, pensi all'erba che nasce, ai fiori che sbocciano, alle giornate che si allungano, al clima mite e ai vestiti che si alleggeriscono. Quando provi la primavera vikinga, ti accorgi che qua ESISTONO LE MEZZE STAGIONI... e sono pure lunghe!

Il passaggio da "ok siamo in inverno ci sono 2 metri di neve e c'è -20°" di gennaio e febbraio, ci mette qualcosa come marzo e aprile e magari un po di maggio a diventare "ok il sole inizia a scaldare di più e la neve si sta sciogliendo".






In Italia come dicevo in un altro post, sembra che la notte tra il 28 Febbraio e il 1 Marzo sia il passaggio ufficiale (e non) tra l'inverno e la primavera. Parli di marzo e pensi che sei in primavera, e anche se le temperature non sono delle migliori, e le giornate di pioggia si sprecano, quando c'è la giornata di sole praticamente vai in giro in maglietta.
In Svezia col piffero!! Premetto che quest'anno è stata una primavera anomala, conseguenza di un inverno altrettanto anomalo con pochissima neve e non tanto freddo, la neve si è sciolta mooooolto in anticipo rispetto al solito. Il mio orologio biologico interno ancora settato sull'Italia, ha avuto qualche trauma alla seconda settimana di pioggia di fila, e quando ho visto il sole per la prima volta appunto dopo 10 giorni di brutto tempo, mi sembrava di ricordarmi che esistesse qualcosa chiamato sole!! Rimpiangevo le meravigliose giornate invernali di sole e neve scintillante!!

Poi ti imbroglia, fa un pomeriggio di sole, che scalda anche, diciamo in aprile, e dici OK CI SIAMO!! primavera a me! E invece no! Il giorno dopo fa nuvolo o piove e la temperatura scende di 10 gradi e ci sta che se il giorno prima ce n'erano 16° il giorno dopo ce n'è 5° o 4° .. e torni con un piede nell'inverno ancora per qualche giorno (o settimana...)

Sembra una battaglia tra inverno e primavera che se la spartiscono giorno per giorno. E questa è una mezza stagione, perchè non è inverno e non è primavera... insomma ti fai un bel mese abbondante in un limbo a noi sconosciuto, dove non sai come vestirti (ma adesso lo so!) e non sei preparato neanche un po (ma adesso non mi frega piu!).

A maggio ti azzardi a spegnere completamente il riscaldamento, anche se ormai stava acceso ben poche ore durante il giorno, più per l'acqua calda che altro, e spento completamente di notte.

Insomma morale della favola, la primavera te la fa sospirare un po, specialmente se non te l'aspetti e non sai che esistono le mezze stagioni :))





2 commenti:

Marco zuodar ha detto...

Ehehe, perché non vivi in Friuli ai piedi delle Prealpi...ti abitueresti a vedere due settimane senza il sole e pioggia continua, poi un paio di giorni di sole (niente maglietta a marzo da me che se c'è il sole la notte va sotto zero), poi altri 10/15 giorni di fila di pioggia o nebbiolina o nuvolo... e così da ottobre a maggio. Credo che a malmo in confronto il tempo sia più clemente...

Betty DelleNevi ha detto...

Haha mi sa che hai ragione!!!

ShareThis

LinkWithin